In questo articolo si parla di:

Save The Duck, il brand italiano di outerwear e lifestyle certificato B Corp dal 2019, dà il via all’integrazione del Digital Product Passport a cominciare dalle collezioni outerwear, ready-to-wear e swimwear uomo della PE 24. Questo progetto nasce dalla collaborazione con Certilogo, azienda fondata nel 2006 e acquisita nel 2023 dal Gruppo eBay.

“Il passaporto digitale del prodotto deve essere sicuro, se non è sicuro che passaporto è? È molto semplice contraffare un DPP e, se non si corre ai ripari, si rischia di vanificare gli sforzi compiuti per realizzarlo e, peggio ancora, di inquinare la filiera della circolarità. Il nostro approccio Secure by Design protegge i DPP dalla contraffazione e dal rischio che vengano clonate le identità digitali ed i contenuti ad esse collegati e soprattutto che vengano invalidati i servizi di circolarità che essi attivano”, commenta Michele Casucci, fondatore e general manager di Certilogo.

Nel concreto, gli utilizzatori dei capi Save The Duck avranno la possibilità, a partire dalla collezione PE24, scansionando tramite il proprio smartphone il QR Code già presente sull’etichetta all’interno dei capi del brand, di avere non solo garanzia della piena autenticità del prodotto acquistato, ma anche di accedere a una vasta gamma di informazioni sullo stesso.

“In un momento in cui per i clienti, in special modo le generazioni più giovani, il tema della tracciabilità e, quindi, della circolarità, è sempre più centrale, anche nell’ambito della moda, ecco che Save The Duck conferma e rafforza ulteriormente l’impegno in questo ambito, andando nella stessa direzione dell’Unione Europea e dei legislatori nazionali. Si tratta di una novità, parte di un progetto più ampio che non vediamo l’ora di raccontare; l’obiettivo è garantire la massima trasparenza al processo produttivo dei nostri capi. Già da tempo ci impegniamo ad elevare gli standard qualitativi che ci siamo prefissati, per creare una community allineata con i valori del nostro brand”, commenta Nicolas Bargi, ceo di Save The Duck.