In questo articolo si parla di:

In occasione della Milan Design Week, Levi’s presenta “Icons, Innovations & Firsts. Stories of Heritage and Progress from the Levi’s Archives”, una mostra di capi d’archivio presso lo Spazio delle Culture al Mudec di Milano.

La mostra, curata da Tracey Panek, Historian Levi’s, presenta capi provenienti dagli archivi Levi’s di San Francisco, città natale. Esplorando la storia del brand e del blue jeans originale negli ultimi 150 anni, il marchio illustra le origini e l’evoluzione di questo iconico capo di abbigliamento.

La storia ha avuto inizio da una collaborazione tra Levi Strauss & Co. e un sarto di nome Jacob Davis, il quale aggiunse rivetti alle tasche dei pantaloni da lavoro, creando un’innovazione di design di grande rilievo. I due si unirono per un brevetto americano che fu concesso il 20 maggio 1873.

È emozionante celebrare l’impatto di Levi’s sul design e sulla cultura negli ultimi 150 anni e farlo presso un’istituzione come il Mudec, con la sua impressionante reputazione, è incredibilmente simbolico.  Inaugurare la mostra in concomitanza con la Milan Design Week, uno degli eventi più importanti nel mondo del design, rende tutto ancora più significativo”,  commenta Tracey Panek, Historian Levi’s e curatrice della mostra.

In scena dal 5 al 26 aprile 2024 presso lo Spazio delle Culture al Mudec di Milano, i visitatori saranno invitati a immergersi nella collezione di capi provenienti dagli archivi Levi’s.

Nella sezione “Icons”, la mostra esplora pezzi indossati o interpretati da personalità iconiche del ‘900. Come la giacca in pelle “Menlo Cossack” di Albert Einstein e i jeans realizzati in collaborazione con la Warhol Factory, con schizzi dell’opera di Andy Warhol“L’Ultima Cena” di Leonardo da Vinci e  un paio di jeans 501 indossati dall’icona mondiale Steve Jobs.

La seconda area della mostra “Innovations”esplora pezzi futuristici caratterizzati da un utilizzo sempre più sostenibile delle risorse, oltre a capi funzionali e smart realizzati con le tecnologie più avanzate. Tra i pezzi più importanti la Levi’s x Google Jacquard Trucker e il Levi’s Engineered Jean con l’innovazione del design in 3D.

Infine la sezione “Firsts” che illustra pezzi come i primi capi negli Archivi Levi’s. Tra queste il primo jeans 9Rivet, considerato il primo jeans “moderno” risalente al 1873-1874, il Lot 201 Jean con le bretelle ancora attaccate e le colate di cera di un minatore che portava una candela su una fascia intorno alla testa e il Viola Jean, il paio più antico di jeans Levi’s da donna considerato il più antico paio di jeans blu da donna al mondo.