In questo articolo si parla di:

Dall’11 al 14 giugno 2024, Firenze aprirà le porte alla 106esima edizione di Pitti Uomo. La kermesse più attesa dagli addetti al settore, che mostrerà al pubblico tutte le innovazioni e i trend della moda Uomo.

“Le sfilate di Marine Serre trasmettono una sensazione particolare. Dalla sua visione e dal suo percorso, che sono nel nostro radar da qualche stagione, emerge un concentrato di orgoglio e disciplina. Da atleta quale era, Marine disegna capi pronti a superare i vincoli generazionali come la prova del tempo. Abiti adatti ad andare per il mondo, belli da vedere e da sentire addosso, che parlano di attitudine mentale e personalità, di stile e portamento. È il risultato di un tenace virtuosismo, questo modo di legare insieme le esigenze del presente e i tessuti del passato, sperimentando l’ars combinatoria dell’upcycling, tra fibre sostenibili e innovative. Catturati dal preciso approccio alla contemporaneità e dalla freschezza di una reinterpretazione formale che esalta il corpo, è sembrato naturale invitare Marine Serre a Firenze come guest designer dell’edizione di giugno. Per celebrare, insieme ai suoi successi, il debutto ufficiale della collezione maschile del suo marchio”, afferma Francesca Tacconi, coordinatore eventi speciali di Pitti Immagine.

Pitti Immagine Uomo 106: la guest designer

Classe 1991, Marine Serre sarà la Guest Designer di Pitti Immagine Uomo 106, già eletta tra i talenti più interessanti del fashion system, già vincitrice dell’LVMH Prize nel 2017 e uscita dalla scuderia di Demna, la stilista francese darà vita a una sfilata-evento a Firenze, in occasione di Pitti Uomo.

“Sono davvero entusiasta di presentare la mia prossima sfilata a Firenze il 12 giugno. È un onore per me e per il mio team essere il Guest Designer di Pitti Uomo in questa stagione. Non vediamo l’ora di portare l’essenza di Marine Serre a Firenze, mescolando l’artigianato a modo nostro e scuotendo le linee di ciò che ci si aspetta che sia, portando l’immaginazione al servizio della trasformazione”, dichiara Marine Serre.