In questo articolo si parla di:

La piattaforma leader a livello mondiale per la rivendita di moda di lusso second-hand, Vestiaire Collective, ha rilanciato la sua categoria vintage, Archive Room.

Il rilancio include un catalogo rinnovato di oltre 250.000 articoli, l’introduzione di selezioni tematiche mensili e la diffusione della campagna “Icons Only”, con l’obiettivo di promuovere la cultura del vintage e migliorare l’accesso a pezzi da collezione da parte dei consumatori.

“Il vintage è una delle categorie in più rapida crescita su Vestiaire Collective, e negli ultimi cinque anni è ciò che la nostra community ha cercato di più. Gli stilisti stanno trovando nuove fonti di ispirazione guardando nei loro archivi e sono sempre di più le celebrità che indossano capi vintage sui red carpet. Mentre un tempo il vintage era associato solo ai collezionisti e agli intenditori di moda, assistiamo oggi a una maggiore valorizzazione di questa categoria, in quanto ogni pezzo racchiude un’emozione e ha una storia unica da raccontare, e rappresenta inoltre un’alternativa sostenibile nel vasto panorama della moda, che lo rende uno strumento estremamente prezioso”, afferma Sophie Hersan, co-fondatrice e fashion director di Vestiaire Collective.

La popolarità del vintage è supportata dai consumatori, che infatti orientano i loro investimenti verso articoli più durevoli e di maggiore qualità.

Nell’ultimo anno, l’offerta sulla piattaforma è cresciuta del 22%. Il vintage si vende il 30% più velocemente rispetto agli articoli non vintage.

Ogni mese verrà introdotto un numero compreso tra 500 e 1.000 articoli, che raggrupperanno diversi brand, categorie e fasce di prezzo, per incoraggiare la community a esplorare la storia che si cela dietro ognuno di questi pezzi.

Vestiaire Collective: il meglio del vintage

A marzo i migliori pezzi vintage disponibili sulla piattaforma sono stati: il top guanto in pelle nera Artisanal di Maison Martin Margiela del 2001, venduto a 13.696 euro e articoli più accessibili come l’intramontabile borsa Baguette Fendi a 400 euro. Ad aprile ci sarà una celebrazione del vintage francese firmato Hermès, Chanel, Yves Saint Laurent, Balenciaga di Nicolas Ghesquière. Dior di John Galliano e altri. A maggio, la selezione includerà rari articoli di Prada e Miu Miu mentre a giugno, una selezione di John Galliano che ripercorre i momenti cruciali della sua celebre carriera in Dior.

Nella campagna “Icons Only”, diffusa sui canali social di Vestiaire Collective, saranno protagonisti i volti di alcuni dei più celebri dipinti del mondo. Reinventati per mostrare la selezione disponibile sulla piattaforma.