Milano Design Week 2024. Grandi novità sia per il Salone del Mobile, in fiera a Rho, che per il Fuorisalone: eventi che trasformano la città meneghina nel palcoscenico del design a livello globale

Al via la Milano Design Week 2024

Come ogni aprile torna con uno dei momenti più attesi dell’anno, che rende Milano la vibrante capitale dell’architettura e dell’arredo. Dal 16 al 21 aprile va in scena, infatti, la Milano Design Week, punto di riferimento mondiale per la design industry. Una manifestazione in equilibrio tra la presenza della fiera con il Salone del Mobile, alla sua 62a edizione, e quella degli eventi diffusi sul territorio urbano, sotto il cappello del Fuorisalone, capaci di generare nu- meri straordinari che hanno reso questa kermesse un esempio da seguire replicato nel mondo.

Il Salone del Mobile

Appuntamento imperdibile sia per gli operatori del settore che per tutti gli appassionati o curiosi, desiderosi di scoprire le ul- time tendenze nel mondo del design. La fiera, da sempre prin- cipalmente rivolta ai professionisti del settore, da quest’anno avrà anche due giornate aperte al pubblico, (20 e 21 aprile). Una delle principali novità della kermesse riguarda gli spazi, riorganizzati secondo una filosofia “human at centre”, dove il tracciato ad anello nei padiglioni 2-4 (EuroCucina + Ftk) e 6-10 (il Salone Internazionale del Bagno), permetterà ai visitatori di seguire un percorso simmetrico lungo le pareti perimetrali esterne. Questo nuovo layout, sviluppato utilizzando tecniche tipiche delle neuroscienze, riduce il tempo di percorrenza del 10%, e dovrebbe aumentare contemporaneamente il senso di orientamento del 15% e la memorabilità del 40%. Punti foca- li di questa edizione sono l’installazione “Interiors by David Lynch. A Thinking Room”, curata dal celebre regista statuni- tense David Lynch e quella artistica “Under The Surface”, situa- ta nel Padiglione 10, legata al Salone Internazionale del Bagno. Attesissima la mostra curata da Beppe Finessi, che racconterà la storia della manifestazione ideata da Marva Griffin Wilshire 25 anni fa. Oltre a una serie di talk e tavole rotonde, curati da Annalisa Rosso, che affronteranno tematiche attuali e innovative come l’uso dell’AI nel design, il rapporto tra design e settore dell’ospitalità, e molto altro ancora.

Il Fuorisalone

Famoso per eventi, installazioni e presentazioni che faranno respirare design in ogni angolo del capoluogo meneghino, il Fuorisalone 2024, l’evento collaterale più conosciuto e atteso della Milano Design Week, ha come scenografia l’intero pano- rama urbano del capoluogo lombardo. E riempirà la città, dal centro alle periferie, con esposizioni temporanee, sfruttando alcuni dei luoghi più iconici, ma anche più inediti di Milano, aprendo le porte di palazzi storici e showroom. Fruibili ge- neralmente da tutti senza alcun ticket. Tema principale del Fuorisalone 2024 è “Materia Natura”, che enfatizza il ruolo cru- ciale della natura e della materia nel design contemporaneo. Questo tema non solo affronta le sfide attuali come l’economia circolare, il riuso e la sostenibilità dei materiali, ma invita anche a riflettere sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente circostante. Da Brera, con l’installazione sul sogno a Palazzo Clerici a 5 Vie, dove imperdibili sono Palazzo Litta e l’autorimessa in Darsena, da Tortona, dove negli spazi di Superstudio più oltre 80 espositori sono in mostra sul tema “Thinking Different – everything, everywhere, everyone” a via Durini, fino a Isola, che invita il grande pubblico a scoprire spazi finora mai esplorati. E ancora Alcova, con Villa Borsani e Villa Bagatti Valsecchi, che ospitano la mostra collettiva di design sperimentale, Porta Venezia e DropCity, in zona Stazione Centrale. Protagonisti assoluti i brand di design e architettura ma anche di moda o automoti- ve, che occuperanno strade e piazze all’insegna di installazioni d’arte ed experience immersive.

Tra moda e design, la nostra guida di “Must see”

Prada Frames è un simposio e momento di scambio intellettuale, a tema Being Home, curato da FormaFantasma, il duo di designer Simone Farresin e Andrea Trimarchi, dal 14 al 16 aprile nella cornice del Museo Bagatti Valsecchi. Pierre- Louis Mascia svela la sua prima collezione maison, in Via Maurizio Quadrio 12.

Labo.Art, brand fondato da Ludovica Diligu, ha realizzato, con Plastique Fantastique, un’installazione all’Università Statale: l’albero del cortile sarà avvolto da una sfera pneumatica, per creare un vero e proprio Planetarium del futuro.
Domenico Dolce e Stefano Gabbana continuano a supportare i giovani designer. In via Broggi 19, arriva infatti la seconda edizione di Gen D, a cura di Federica Sala. Per il progetto, sono state selezionate undici promesse under 40 provenienti da diversi paesi. E verranno presentate poi le collezioni DG Casa: Dreaming e Verde Maiolica. Design Ancora è il progetto di Gucci, voluto dal direttore creativo Sabato De Sarno, che prevede un’edizione speciale di cinque oggetti del passato, simboli di italianità e milanesità, risaltandone la contemporaneità e il loro essere iconici. Dal 15 al 21 aprile presso lo store del brand di Via Montenapoleone. Hermès presenta le sue nuove creazioni per la casa presso La Pelota, via Palermo 10, Milano, 16-21 aprile. Xacus continua il suo viaggio tra arte e moda, con il progetto “The Art Of Becoming”, attraverso l’opera “We Are Future” di Nazareno Biondo, che rimarrà esposta nello store fino a fine aprile.

Stone Island presenta la nuova Prototype ResearchUn’ediziona limitata, nativa di capi in tessuti e/o trattamenti nati dai processi di ricerca e sperimentazione non ancora industrializzati. La serie_08 si chiama Multiaxial Project e sono 100 pezzi numerati, ognuno diverso dall’altro. L’installazione sarà aperta al pubblico da lunedì 15 a domenica 21 aprile.

Birkenstock presenta assieme a Jacopo Carli l’installazione di “BIRKENSTOCK STUDIO”, in via Meravigli 4, dove sarà possibile customizzare, il proprio paio di sandali. Harmont & Blaine presenta la collaborazione con Lorenzo Vitturi, con il progetto Stripe Stories, in Corso Matteotti 5.

Glass Design e L’Impermeabile collaborano insieme con un prototipo di trench in spugna e tessuto, in Via Statuto 8. Levi’s presenta al MUDEC di Milano la mostra ICONS, INNOVATIONS & FIRSTS – Stories of Heritage and Progress from the Levi’s Archives: un’esplorazione del ricco e affascinante patrimonio del brand. Jacopo Ascari presenta la mostra “Viaggio Sentimentale in Lombardia” con le sue illustrazioni esposte nel Belvedere di Palazzo Lombardia. Il direttore creativo, Matteo Cibic, unisce le ultime tendenze di design made in Italy di DelvisUnlinited con l’arte di Robert Janitz di König Galerie, conosciuto per i suoi grandi dipinti astratti su fondo monocromatico. Versace aprirà le porte di Palazzo Versace in via Gesù 12, casa milanese della Maison e sede storica del suo Atelier, per presentare la collezione Versace Home. NonostanteMarras, in via Cola di Rienzo 8, aprirà lo spazio Il mare dove non si tocca, che diventerà centro nevralgico di alcune importanti collabo- razioni. Pal Zileri ospiterà nello store di Via Manzoni 38 a Milano, alcuni pezzi delle collezioni Bespoke di Telese. ‘On The Rocks’ l’installazione all’interno di Palazzo San Fedele di Bottega Veneta in collaborazione con Cassina e Fondation Le Corbusier.

Zegna celebra il lancio del suo nuovo libro “Born in Oasi Zegna” che rievoca oltre 100 anni di storia di Zegna attraverso una serie curata di immagini suggestive e aneddoti ispiranti. “Born in Oasi Zegna” sarà il protagonista di vari luoghi nella città di Milano durante la Milano Design Week, culminando il suo percorso con una mostra immersiva negli Headquarters del brand.

Ecoalf svelerà una vetrina/installazione creata per cam- biare la percezione al cambiamento nello store di Piazza Gae Aulenti 6. High & Monica Gasperini isnieme al Fuorisalone nel progetto “L’Appartamento” curato da Artemest, Residenza Vignale, Viat Toti 2.

Buccellati presenta i nuovi Tahiti Picnic Baskets, frutto della collaborazione con la designer Patricia Urquiola, che arricchiscono la celebre linea di posate e oggettistica Tahiti, contraddistinta dall’uso sapiente di argento e bambù che evoca le meraviglie naturali delle isole polinesiane. Da Buccellati Boutique, via Monte Napoleone 23,  dal 16 al 28 aprile.

Moorer, durante la design week incontra l’arte grazie alla partnership con la galleria Deodato Arte che, dal 2015, propone opere di artisti moderni e contemporanei. In via Montenapoleone 21, dal 15 al 21 Aprile. Momonì e Zafferano insieme nella tavola allestita per l’appuntamento milanese – presente all’interno della boutique Momonì di Corso Como 3 e nello store di Zafferano, in via Fatebenefratelli 23, con l’iconica Poldina customizzata, la lampada portatile e ricaricabile, è proposta in differenti misure. Il design di Ditre Italia incontra la tradizione sartoriale di Mantero 1902 dando origine ad una speciale collezione di cuscini contraddistinti dalla suggestiva e iconica stampa “La Campagna” proveniente dagli archivi Mantero.

MCM, brand moda luxury tedesco nato alla fine degli anni 70 con l’acronimo del fondatore Modern Creation München, dal 2005 di proprietà coreana, che alla Design Week presenta MCM Wearable Casa Collection by Atelier Biagetti, un nuovo concetto di living con la curatela di Maria Cristina Didiero, da scoprire a Palazzo Cusani. Loewe, guidato da Jonathan Anderson, torna a Milano con l’ottavo capitolo di quella che rappresenta una costante osservazione e valorizzazione dell’artigianato e della contaminazione con ambiti differenti. LOEWE Lamps è forse uno dei progetti più ambiziosi finora presentato: 24 lampade da terra, da tavolo o a sospensione in mostra a Palazzo Citterio mettono in dialogo pratiche artigiane con il design.

gentryportofino collabora con La Tenda Milano di Via Solferino, con l‘artista Gloria Campriani di Fiber Art And, esponendo un’installazione artistica dal titolo “Materiche Armonie”, una sinergia che dà luogo a una collaborazione in cui si fondono arte, moda e musica in una originale performance.

gentryportofino, la Tenda Milano e l’Artista Gloria Campriani

MIU MIU lancia un format che inaugura al Circolo Filologico Milanese un temporary club letterario per celebrare le donne nella storia della letteratura del XX secolo e ripercorrere le battaglie che hanno intrapreso e portato avanti. La nuova collezione Armani/Casa, intitolata Echi dal Mondo ispirata ad atmosfere, colori e forme raccolti dal designer nel corso dei suoi viaggi o incontrati durante le sue ricerche, è allestita nelle magnifiche sale di Palazzo Orsini nel Quadrilatero, storica sede del marchio, alcune delle quali non ancora aperte al pubblico dalla scorsa edizione. L’iconica casa Barbie diventa di design. Mattel, Inc. ha infatti annunciato che il marchio Barbie e l’azienda italiana Kartell hanno lanciato la nuova collaborazione “Barbie x Kartell seating collection”. Due riproduzioni in dimensioni di adulti dell’intera collezione saranno presentate da Kartell durante la Milano Design Week 2024, con una serie limitata delle sedie Masters e Louis Ghost del brand Barbie. D.A.T.E., il marchio di sneakers fiorentino, partecipa alla Milano Design Week con un’installazione unica, realizzata dai maestri artigiani della Galleria di Montelupo Fiorentino. Intitolata “LA CONOSCENZA DEGLI OPPOSTI“, l’opera verrà esposta presso ciascuno dei tre flagship store del brand: dal 16 Aprile nel negozio di Via Ponte Vetero 11, a Milano, e in quelli di Roma e Firenze. Illaripuna partecipa al Fuorisaolone 2024 con un appuntamento in occasione di Design Variations 2024, l’evento promosso da MoscaPartners che riunisce designer, brand, università e stakeholders del panorama internazionale.

C.P. Company svelerà LABORATORIO, la piattaforma del marchio italiano dedicato al repairing, upcycling e customization, presso lo spazio espositivo di Via G.Fiamma, 18, 17, 18 e 19 aprile, si snoderà attraverso una serie di workshop e talk dedicati a temi chiave del DNA di C.P. Company, come l’utilizzo di tessuti innovativi, l’interazione reciproca tra design e materiali e la tintura in capo.

 Woolrich e Wanderlust Vision in occasione della Milano Design Week 2024, presentano un nuovo libro in edizione limitata  che farà immergere chiunque sfoglierà le sue pagine nelle infinite possibilità che ha l’umano di vivere, osservare e rielaborare ciò che ha intorno. Dal 15 al 21 Aprile la Stazione Centrale di Milano, punto nevralgico di tutto ciò che la città rivela e custodisce, si trasformerà in una sorta di paesaggio illusorio animato da immagini e citazioni, dove saranno testi e ritratti a sovrastare il rumore della stazione come potenti invocazioni silenziose. Moncler invita a sognare, e non attraverso un’opera d’arte da contemplare ma instaurando un dialogo che possa durare anche dopo il fischio che precede la partenza dai binari. Sarà una delle più grandi gallerie aperte al pubblico la cornice della mostra An Invitation To Dream, curata da Jefferson Hack, filmata e fotografata da Jack Davison. Sarà la boutique al numero 23 di via Monte Napoleone, la cornice dell’ultimo capitolo del progetto Balenciaga Art In Stores. Dal 13 Aprile, infatti, si trasformerà in una galleria d’arte ripensata con 8 opere della serie Timeless Symbols di Andrew J. Greene. Saranno i Chiostri di San Simpliciano – in Piazza San Simpliciano 7 – la scenografia dell’esposizione curata da Anthony Vaccarello in occasione della Milano Design Week 2024, aperta al pubblico dal 16 al 21 Aprile. 

Palazzina Sunnei, via Privata Pietro Cironi 15, diventa casa di cc-tapis. Dal 15 al 20 Aprile, dalle 12 alle 18 l’ingresso è libero. SUNNEI x cc-tapis – THE PROCESS sarà una retrospettiva multisensoriale attraverso tutti i passi di una collaborazione che ha portato ai 72 metri quadrati di tessuto a righe colorate che tappezzavano il pavimento della sfilata autunno inverno 2024 2025. Sarà la boutique Giada in via Monte Napoleone 15dal 16 al 21 Aprile (aperta al pubblico dalle 10 alle 19) la cornice in cui scoprire Floral Lexicon, nata in collaborazione con Locatelli & Partners. I fiori della collezione primavera estate 2024, disegnata dal direttore creativo Gabriele Colangelo, diventano i motivi ricorrenti di una collezione tablewear che sa di chicness minimale e sofisticatezza, dove il know-how e la maestria degli artigiani cinesi di Jingdezhen – la città della porcellana – incontrano lo stile GIADA.

Tagliatore incontra Karbony nella boutique The Store, in via Solferino 7  Dall’11 al 21 aprile Tagliatore celebra  il design e l’arte, e lo fa raccontandosi attraverso le creazioni in fibra di carbonio di Karbony con La Trama Come Identità Visiva. Imperdibili, il lancio della collezione Thom Browne by Frette. Disponibile dal 16 Aprile nelle boutique Thom Browne di tutto il mondo e sul sito internet del marchio, sarà presentata a Palazzina Appiani – in viale Giorgio Byron 2. La Double J, a Palazzo Belgioioso, in Piazza Belgioioso 2, dal 17 al 21 Aprile preent un’installazione ispirata al sistema solare realizzata da Max Siedentopf il quadro della nuova collezione homewear Solar, ispirata da un viaggio di ricerca in Andalusia.

Mingotti e Giordano Architetti, apre per la prima volta il suo spazio, in via Crocefisso 21, ai visitatori della Design Week. Lo studio diventa infatti una galleria espositiva presentando i due Tower Cabinets  – contenitori per piatti da collezione – by Mingotti e Giordano architetti. Il rivestimento interno dei cabinets – made to measure – è stato realizzato in collaborazione con Pictalab Milano. Dalla collaborazione tra Pictalab e lo studio milanese nasce una limited wallpaper “Lost in Fabula”. I piatti da collezione sono ideati da Laboratorio Paravicini che curerà anche un allestimento site specific in una sala dello studio.

MOVIMENTO presenta MASTERPIECES (AND TULIPS), una mostra collettiva in collaborazione con la galleria BKV Fine Art, dall’11 al 20 aprile, con un evento il 20 aprile, in via Fontana 16, dalle 18:00 alle 20:00. La nuova collezione “LO-VE” di Davide Apolloni, continuando l’esplorazione col tubolare d’acciaio, sarà esposta al Salone Satellite 2024.

Bar Unikko: a takeover of a Milanese cafè. La casa di design finlandese Marimekko celebra il 60° anniversario della sua stampa più iconica, Unikko, alla Milano Design Week con Bar Unikko, un allestimento concettuale di un caffè milanese creato in collaborazione con Apartamento, riconosciuta come la pubblicazione di interni più influente del momento. Mentre Philippe Model Paris occuperà e personalizzerà, dal 16 aprile, il Bar Brera, ricreando un’atmosfera bohèmien, tipica dei caffè parigini. Scarosso e Matt Hranek presenteranno la collezione presso l’iconico Bar Basso di Milano durante la Design Week il 14 aprile, con una collezione esclusiva di friulane.

RE_HASH ha “prestato” il suo denim ad un progetto Gervasoni firmato da Paola Navone, visibile in via Durini 7.

Vibram,  presenta un percorso alla scoperta dell’iconica suola Carrarmato sviluppata nel 1937, punto di partenza della costante ricerca e innovazione che da sempre caratterizzano la storia di Vibram. All’interno del complesso della Fabbrica del Vapore, dal 15 al 18 aprile (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 – il 18 aprile solo dalle 11.00 alle 13.00), sarà possibile visitare il Vibram Innovation Mobile Lab, che da la possibilità a pubblico e curiosi di portare le proprie scarpe per essere risuolate con una selezione di suole Vibram con design a carrarmato.

Si intitola Telare la Materia, il progetto di ricerca che il giovane designer di Fabrica Davide Balda (classe 1998) ha sviluppato per il dipartimento Sostenibilità di United Colors of Benetton durante la residenza artistica Co-ecologies. Selezionato per prendere parte ad Alcova (la piattaforma nata nel 2018 per dare voce a brand e gallerie indipendenti e designer emergenti) il progetto analizza l’impatto dell’industria tessile sull’ambiente. E promuove lo smaltimento di capi d’abbigliamento nel luogo in cui questi vengono prodotti attraverso un riutilizzo come substrato vegetale, oppure per creare elementi architettonici vernacolari. In mostra dal 15 al 21 aprile presso Villa Bagatti – Casa dei Forestieri Valsecchi in Via Vittorio Emanuele II 48 a Varedo (MB). Dal centro di Milano raggiungibile con le Linee S2 e S4.

Telare la Materia del designer Davide Balda per il dipartimento Sostenibilità di United Colors of Benetton 

glo for art insieme a Emiliano Ponzi presentano “Flower Up”. Un’installazione artistica esclusiva che celebra lo spirito positivo trasformando gli spazi del glo Hub in un’avventura caleidoscopica, presso Gattinoni Hub, via Statuto 2. Olimpia Rospigliosi presenta presso il suo spazio espositivo in Piazza Borromeo10 la prima edizione di B10/Mirabilia, un itinerario di design all’insegna della meraviglia e dello stupore. Dove verranno esposti, in un percorso aureo, diversi spunti di “meraviglia creativa”: le Luise di Alessandro Colombini, 959NINEFIVENINE, Profilo di Andrew Vianello, Re.Anim di Luca Arrostuto, Martina Maccaferri e Lorenzo Esposito, S.T.23 di Riccardo Paterno’ Castello, Sandro Gorra.

Anteprima x Inkiostro Bianco featuring Kei Takemura. Il 15 Aprile 2024 dalle ore 17:00 alle 19:00 presso la boutique Anteprima, C.so Como 9, l’artista giapponese Kei Takemura darà vita ad una live performance, dipingendo su carta da parati appositamente stampata prodotta da Inkiostro Bianco.

L’evento si propone come una nuova interpretazione di “Life is a Game”, espressione del mood e dello spirito giocoso della collezione Anteprima PE 24 di .

NAP Atelier for Martino Midali presenta Copyright Riga. Il dialogo tra i codici estetici di Martino Midali e Nap Atelier ha dato vita a Copyright Riga, un’installazione ospitata nelle vetrine della boutique di Martino Midali in via Mercato 6 in occasione della settimana della Design Week. Un evento pensato per esplorare l’intersezione tra la moda e il design utilizzando come elemento centrale le righe per metterne in luce la versatilità e la capacità di trasformare tanto gli abiti quanto gli ambienti in opere d’arte dinamiche.

24Bottles presenta la nuova collaborazione Van Orton x 24Bottles “Eyes On Future: looking at the invisible”. L’evento presso il primo playground indoor di Milano, regno indiscusso dello sport freestyle è un invito ad aprire gli occhi per prestare attenzione a questioni spesso trascurate o ignorate, come il degrado ambientale, le disuguaglianze sociali, le ingiustizie ma anche la salute mentale. Il tema invita a essere più consapevoli delle conseguenze invisibili delle nostre azioni e lavorare per creare un futuro più equo e sostenibile per tutti.

Altea, ospita all’interno dello showroom milanese di via Maffei14, FLUIDE_architetture di carta, un’istallazione innovativa acura dello studioA4Adesign cheracconta una nuova modalità di plasmare gli spazi, una risposta sobria e sostenibile, capace diinterpretare i luoghi e rimodellarli in infiniti scenari possibili.

Una collaborazione che unisce design e moda quella tra Billiani, storica realtà manifatturiera friulana, e La Tenda, che ospiterà l’esclusiva collezione di friulane firmate Billiani e fatte artigianalmente in Friuli da Miez, e che per l’occasione sarà arredata con sedute Billiani. La presentazione al pubblico è prevista giovedì 18 aprile.Al Salone del Mobile viene presentato un nuovo sodalizio creativo: Carpet Edition e Ken Scott si uniscono per creare una collezione unica di arazzi e tappeti ispirati all’universo artistico del celebre designer.

FontanaArte meets Baldinini in Lightworks. Inside an authentic Italian journey. Baldinini e FontanaArte presentano la loro speciale collaborazione presso la boutique Baldinini di via della Spiga 26 che si fa cornice per ospitare una selezione di lampade Bilia, in versione mini e media. Piramide all’Everest. Lombardia Square, piazza Città di Lombardia, dal 15 al 21 aprile, ospiterà la Piramide all’Everest, un’installazione unica di 17x17x11m, prodotta interamente in Lombardia, che sarà aperta al pubblico prima di essere trasferita in Nepal, a rivestire il Laboratorio Osservatorio Piramide, portando il logo della Regione a 5.050m sul tetto del Mondo.

In occasione della Milano Art Week e della Milano Design Week, TOILETPAPER presenta numerose novità. TOILETPAPER APARTMENT: in Via Balzaretti, al civico 8,  dall’12 al 21 aprile, nasce un nuovo spazio che inaugura con l’inedita collaborazione tra il magazine e l’artista americana Alex Prager.

TOILET PAPER STUDIO (Via Balzaretti 4), ospita diversi progetti, tra cui le creazioni “riflettenti” di Giampiero Romanò e Andrea Ghisalberti eun’esperienza interattiva per la celebrazione del primo anno di Ring Intercom by Amazon.

Il Design Pride, l’evento più democratico della Milano Design Week, torna dopo a invadere il distretto delle 5Vie con il suo spirito ironico e coinvolgente. L’appuntamento è per mercoledì 17 aprile 2024, con un nuovo percorso: la suggestiva e coloratissima sfilata prende il via alle ore 18.00 da piazza Affari, luogo da sempre simbolo e punto d’arrivo dell’iniziativa, e attraversa il cuore di Milano, passando da largo Cairoli e viale Alemagna, fino a giungere all’Arco della Pace per il party finale in programma dalle 19.30 a mezzanotte.

 

 

di Valeria Oneto