In questo articolo si parla di:

Milano Design Week 2024. Dal 15 al 21 aprile Milano è pronta a ospitare un portfolio ricco di eventi in occasione delle 22esima edizione del Fuorisalone.

Moda, arte e design si uniscono in collaborazioni armoniche per esprimere la versatilità di queste discipline che, incontrandosi nell’innovazione e nella sperimentazione, proiettano lo spettatore in esperienze immersive all’insegna della creatività.

Sensibilità architettoniche

Una partnership innovativa nasce dall’incontro tra l’artista giapponese e Izumi Ogino, creative director di Anteprima. La collaborazione è ispirata dall’iconica opera di Kei Takemura “Playing Cards – Memories and stories overlaid on playing cards”. Le carte sono le protagoniste assolute della live performance, all’interno della quale Kei Takemura ha portato la sua visione, su una esclusiva carta da parati appositamente creata da Inkiostro Bianco. L’opera di Kei Takemura ha inoltre ispirato la collezione SS 24 di Anteprima “Game On!”, un invito a riscoprire i piaceri semplici del gioco.

Io ti chiedo Ancora

Gucci Design Ancora è un progetto curato da Michela Pelizzari e dal direttore creativo Sabato De Sarno. Dal 15 aprile cinque icone del design italiano saranno esposte in uno spazio immersivo concepito dall’architetto spagnolo Guillermo Santomà presso il flagship store Gucci in via Monte Napoleone, 7. Gli oggetti evidenziano il significativo rapporto tra designer e marchi, artigianato e produzione industriale. Tutti gli oggetti sono declinati nella nuance Rosso Ancora, tonalità scelta da De Sarno e simbolo del nuovo capitolo creativo di Gucci.

On The Rocks

Bottega Veneta presenta “On The Rocks”, un’installazione all’interno di Palazzo San Fedele in collaborazione con Cassina e Fondation Le Corbusier. L’installazione sarà aperta al pubblico dal 16 al 20 aprile e includerà una selezione dell’edizione speciale di sgabelli LC14 Cabanon di Le Corbusier, presentati per la prima volta in occasione della sfilata Winter 24. Per l’occasione infatti Bottega Veneta ha infatti coinvolto Cassina per le sedute della sfilata, con un’edizione speciale dello sgabello LC14 Cabanon di Le Corbusier, in stretta collaborazione con la Fondation Le Corbusier.

Un viaggio firmato Moncler

Moncler, dal 15 al 21 aprile, trasformerà la Stazione di Milano Centrale in una splendida galleria d’arte con An Invitation to Dream, un progetto curato da Jefferson Hack e, filmato e fotografato da Jack Davison. Fin dalla sua nascita il brand ha incoraggiato audaci esploratori a raggiungere le vette più alte e a realizzare i propri sogni. Ed è proprio questo spirito che ancora oggi traina la creatività del marchio italiano.

Red Experience

La collaborazione tra Ploom e Ora Ïto è stata pensata per festeggiare il lancio globale di Ploom Special Edition Red by Ora Ïto. Una reinterpretazione del dispositivo a tabacco riscaldato Ploom, contraddistinto da un’accattivante finitura rosso lucido realizzata dal rivoluzionario designer francese. L’edizione speciale di Ploom sarà disponibile per tutto il 2024 in una selezione di Paesi e in quantità limitate, con una collezione di accessori nella stessa iconica palette, tra cui una cover posteriore, una custodia e una tracolla disegnata da Ora Ïto come una pratica modalità di trasporto del dispositivo.

Prada Frames

Prada Frames indaga la complessa relazione tra ambiente naturale e progettazione. Il programma è curato da Formafantasma, studio di design e ricerca con base a Milano e Rotterdam. A sostegno del sempre più significativo rapporto tra la questione ambientale e tutti i campi del sapere e della cultura, Prada Frames raccoglie infatti  il prezioso contributo di studiosi e professionisti. Lo spazio abitativo non è più solo fonte di comfort ma vero e proprio rifugio. Uno spazio dinamico in grado di evolvere continuamente.

Casa Pom Pom Dot

Con il progetto Casa Pom Pom Dot, Pomellato ripercorre la storia della moda sino a oggi a partire dal 1967, anno della sua fondazione, e lo fa grazie alla collaborazione con Secondo Stefano Pavese, celebre produttore di bottoni. Il racconto prende luogo nella boutique di San Pietro all’Orto, che per tutta la durata della Design Week si presenta vestita di nicchie mobili che a tratti rivelano e a tratti nascondono bottoni dai design audaci.

Icons, Innovations & Firsts

In occasione della Milan Design Week, Levi’s presenta “Icons, Innovations & Firsts. Stories of Heritage and Progress from the Levi’s Archives”una mostra di capi d’archivio presso lo Spazio delle Culture al Mudec di Milano. La mostra, curata da Tracey PanekHistorian Levi’s, presenta capi provenienti dagli archivi Levi’s di San Francisco, città natale. Esplorando la storia del brand e del blue jeans originale negli ultimi 150 anni, il marchio illustra le origini e l’evoluzione di questo iconico capo di abbigliamento.

Valextra Vocabolario

Valextra in occasione della Design Week presenta una proposta multicanale. Che si estende dalla storica boutique di Via Manzoni al takeover di tutte le vetrine de La Rinascente. Valextra e Studio Temp, studio grafico di Bergamo, danno vita a Valextra Vocabolario, un progetto olistico che comprende un’installazione architettonica immersiva, lo sviluppo di una borsa di ultima generazione e la creazione di un servizio di riparazione e restauro personalizzato dei prodotti Valextra.

Dal seme al rifiuto

IQOS rinnova la sua partecipazione alla Milano Design Week raccontando il nuovo progetto di economia circolare con una speciale IQOS Lounge realizzata per l’occasione. Un’installazione dedicata a REC, il progetto di riciclo di Philip Morris Italia totalmente dedicato ad IQOS. Le pareti della Lounge si trasformano appunto in una tela bianca sulla quale sono raffigurati durante l’intera manifestazione motivi grafici che esprimono il mutamento incessante della materia, simbolo del programma di economia circolare dedicato ad Iqos e Lil, che ha l’obiettivo di recuperare in media oltre l’80% delle materie prime presenti nei device, tra cui materiali plastici e metallici, magneti, batterie agli ioni di litio e circuiti.

Philippe Model Paris firma il takeover del Bar Brera

Dal 16 al 21 aprile Philippe Model Paris personalizza il Bar Brera, luogo di ritrovo e cultura nel cuore vibrante della città di Milano.

La collaborazione tra il brand di moda e il bar milanese ci racconta, appunto in questa occasione, di come l’anima bohémien del Bar Brera, crocevia di personalità appartenenti al mondo della cultura italiana e internazionale, della musica e dell’arte, incontra l’essenza parigina del brand. In questa occasione, arte, moda e creatività si fondono grazie alla partnership tra Accademia di Belle Arti di Brera e Bar Brera, che attraverso l’opera di un giovane artista, ispirata al brand Philippe Model Paris, promuoverà la bellezza, la cultura e la crescita di nuovi artisti e nuove forme d’arte.

Le trame della terra

Atelier VM rinnova la sua partecipazione all’evento internazionale chiamando due artisti contemporanei in veste di narratori: Azzurra Galatolo e Marco Corso. L’illustratrice toscana ha ideato e dipinto dieci acquerelli che verranno inseriti nelle vetrine della boutique di via Cesare Correnti e di corso Garibaldi. Il suo lavoro con Atelier VM è un abbraccio che si estende dalla propria visione arcadica fino al respiro del nuovo materiale creato dalle due fondatrici milanesi del marchio di gioielli milanese: la lega 3Kt.

Il profumo del mare

Il brand italiano di luxury outdoor Paul & Shark presenta una capsule di t-Shirt ispirate al mare disegnate dall’artista Bixio Braghieri. Da sempre il mare ispira la filosofia e le collezioni del brand, ma ha anche un valore centrale anche nella vita di Bixio, che sul mare ha scelto di viverci. Questa visione condivisa viene raccontata nella capsule di t-shirt in edizione limitata, attraverso un’artistica reinterpretazione dello squalo, simbolo di Paul & Shark. Lo squalo realizzato con la tecnica dell’acquerello da Bixio, in differenti tonalità e varianti grafiche, diventa protagonista delle t-shirt in 100% cotone.

Micro-Macro

Un incontro fra due realtà che nel loro dna hanno da sempre artigianalità, colore e il saper fare italiano, quello tra Ceramica Bevilacqua e Malìparmi. Ceramica Bevilacqua partendo infatti da un candelabro geometrico, oggetto senza tempo, ma contemporaneo nelle forme e nei colori, ne crea uno mega assemblandone i vari pezzi che ben si integra nel mondo Malìparmi. Il mondo Micro-Macro, il piccolo diventa grande, si scompone e si ricompone in una collezione di vasi. Ricerca, artigianalità, sperimentazione danno vita ad un manufatto che ben sin integra con le collezioni Malìparmi.

Piquadro si ispira alla Formula 1

In occasione della 62a edizione del Salone del Mobile, Piquadro torna a Rho Fiera con una spettacolare installazione ispirata alla Formula 1, di cui il marchio di accessori tech-design per il lavoro e il viaggio è parte come Official Luggage Partner della scuderia Visa Cash App RB Formula 1. La Piquadro Lounge si trova al piano terra del padiglione 14-18 ed è uno spazio di circa 300 mq dedicato al viaggio inteso come accessori di design altamente performanti, nella cui progettazione si riflette l’attitudine del brand verso lo sviluppo continuo e la ricerca più avanzata per la creazione di prodotti sintesi perfetta di stile, funzionalità e altissima qualità. L’area è un contenitore verde lime al cui centro è posizionato un nastro trasportatore per bagagli mentre sui 27 metri della parete che fronteggia le vetrate si trova la vera e propria installazione: un racconto del percorso di Piquadro di ricerca verso la performance in un parallelo tra materiali e forme della Formula 1 e quelli utilizzati nella realizzazione di trolley, zaini e in generale di tutti i prodotti Piquadro.

Tagliatore incontra Karbony

Il brand di moda pugliese, in occasione dei prossimi appuntamenti Miart e Milano Design Week (15-21 aprile), celebra il design e l’arte e lo fa raccontandosi attraverso le creazioni in fibra di carbonio dell’azienda Karbony. Ed è proprio la boutique The Store nel cuore di Brera, in via Solferino 7, ad ospitare l’installazione Tagliatore incontra Karbony: la trama come identità visiva. Un incontro naturale, quello tra le due realtà italiane, legate dalla vocazione sartoriale, da un pensiero creativo che da vita a prodotti per il lifestyle contemporaneo. Filo che crea il legame, filo che è parte integrante del progetto di entrambi. Un filo di materie diverse e pronte ad assecondare la visione e l’estetica proprie di Tagliatore e di Karbony. Le vetrine di The Store sono effettivamente la cornice perfetta per il dialogo tra i due piani prospettici: davanti i capi della collezione uomo Tagliatore, dove i tessuti performanti e tecnici si affiancano a freschi lini e morbide gabardine in un incontro tra passato e presente. In una danza continua ecco i complementi d’arredo Mandala di Karbony, che schermano e filtrano nella loro estensione circolare.

AUTENTICO. Sustainable Design made in PUGLIA

In occasione del Fuorisalone 2024 è andata in scena “AUTENTICO. Sustainable Design Made in Puglia”. Una mostra dedicata all’eccellenza pugliese nel Design e nell’Architettura, con un focus particolare sulla responsabilità. L’evento ha visto la partecipazione di 17 aziende made in Puglia, mentre l’organizzazione è stata curata dalla Sezione promozione del Commercio, Artigianato e Internazionalizzazione delle imprese con il supporto di Pugliapromozione, agenzia regionale del Turismo. Il progetto e il concept sono stati pensati e sviluppati da Archiproducts, network di riferimento globale per l’Architettura e il Design.

“La ricercatezza, la qualità dei materiali, la capacità di innovare restando ancorati alle tradizioni e alla storia dei nostri territori sono elementi chiave del design pugliese, perfettamente espressi in questa esposizione dedicata all’identità e al lato sostenibile del design Made in Puglia”, afferma Alessandro Delli Noci, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia.

di Maria Pina Ciuffreda