In questo articolo si parla di:

È il nome della valle Tibetana dove ha origine il cashmere più nobile: Kangra. Ma anche del marchio, dalle solide radici, che si tramanda da tre generazioni. E che nasce a Reggio Emilia nel 1967, cuore del distretto produttivo della maglieria italiana, ad opera di Paolo Montermini e della Hadam’s Creazioni.

Un successo made in Italy, fatto di persone, stile e costante impegno nella realizzazione della maglieria più pregiata. L’universo Kangra è riconosciuto per la mentalità orientata alla qualità, ma anche per il “valore umano” che questa azienda esprime.

L’aspetto esclusivo del brand è che tutte le fasi del processo produttivo di ogni capo esprimono perfettamente la tecnica e il sapere artigianale del territorio di appartenenza, grazie anche alle sapienti mani artigiane, che sono il valore aggiunto, da sempre, di Kangra.

Alcune immagini della collezione SS 24 di Kangra

Con oltre 50 anni di storia, grazie alla conoscenza e alla capacità di scelta della materia prima, l’azienda oggi propone filati unici ed esclusivi, interamente testati e certificati, dalle collaborazioni con le più importanti filature nazionali. Ciascun capo, una volta realizzato, viene controllato meticolosamente a mano per confezione, misure, resa colore e resistenza al pilling.

Il marchio sceglie e lavora i filati d’eccellenza: dal cashmere, passando per le lane più pregiate proposte nelle collezioni invernali, fino ad arrivare ai cotoni, sete e lini per la stagione estiva, sviluppati dalla finezza 3 alla 18. Le collezioni si distinguono non solo per l’accurata selezione dei filati ma anche per le lavorazioni, attente ai minimi dettagli.

Ma la filosofia di Kangra va oltre il prodotto: una rete vendita capillare ed i servizi offerti dall’azienda hanno permesso di consolidare nel tempo i rapporti con le migliori boutique multimarca, in Italia come all’estero.

Alcune immagini della collezione FW 24/25 di Kangra