In questo articolo si parla di:

Il brand Cristalllo fondato da Cristina Moneti presenta “Volume I-Gioielli che vestono”. Un viaggio guidato dalla passione per la gioiellerie d’epoca che trova, attraverso la contemporaneità, la sua massima espressione.

Totem preziosi che avvolgono il corpo, centrali nell’identificazione del proprio stile personale.

La campagna replica la poesia della quotidianità, in cui i gioielli vengono raccontati attraverso i piccoli gesti che le donne compiono nell’arco della giornata.

Dai singoli e iconici triangoli, segno distintivo del brand, della collezione Prisma, che divengono pattern negli smalti degli anelli Folk, fino ai quadrati e triangoli alternati della collezione Fairy, la designer ha sempre dichiarato esplicitamente la sua passione per le geometrie tipiche dell’ArtDéco.

Nelle nuove creazioni la designer prosegue il suo viaggio verso le  antiche civiltà, come  quella Egizia, Romana e Greca, in cui il gioiello era un potente amuleto, più importante dell’abito stesso.

Nascono così i nuovi orecchini Esedrao Cavea Tempio Vesta, la parure Agorà e il bracciale e anello Amplecti, creazioni dal design essenziale, realizzati con smalti bianchi, neri o colorati.

Le collezioni di Cristalllo sono da sempre declinate in più proposte: dall’argento e smalti  colorati, la linea più accessibile, all’orogiallo, bianco o rosa illuminato da diamanti dalla palette cromatica vibrante e interamente prodotti da artigiani italiani.