In questo articolo si parla di:

L’azienda storica comasca, Colombo Industrie Tessili continua il suo percorso di innovazione definito dal termine “Quiet Innovation”.

Colombo si proietta nel futuro prestando attenzione al presente. Tutti i brand del gruppo, attraverso la sperimentazione e la rielaborazione, sviluppano novità e tecnologie accattivanti, concentrandosi nel prodotto tanto quanto nei processi creativi.

“Da molti anni, la nostra azienda si fonda su due pilastri fondamentali: ricerca e giovani. I nostri investimenti in R&D sono cresciuti costantemente per portare la nostra realtà a nuovi livelli di eccellenza, mantenendo sempre uno sguardo attento alla sostenibilità”, afferma Massimo Colombo, amministratore delegato di Colombo Industrie Tessili.

I marchi iconici dell’azienda sono coinvolti in diversi progetti tra cui: MarioBoselli Jersey nella sperimentazione di nuove stampe volte a valorizzare i disegni jacquard; Progetto|62 porta avanti l’innovazione unendo l’aspetto naturale e irregolare del lino alla tecnologia del poliuretano; e, infine, ITS Artea che sta studiando un articolo tecnico 2layer ideale per l’outerwear.

Tra il 16 e il 21 aprile, in occasione della Design Week, gli appassionati di design e innovazione hanno avuto l’opportunità di immergersi in un’esperienza unica presso la sede di D-house, polo produttivo del gruppo Pattern, in Via Lodovico Il Moro 25 a Milano. Le opere in mostra, ospitavano gli outfit ideati dal designer Tiziano Guardini.

L’utilizzo dei tessuti di Colombo Industrie Tessili, stampati e rielaborati da D-house, ha conferito a questi capi un carattere distintivo e innovativo.