In questo articolo si parla di:

A partire dal 1° giugno, Fendi vedrà un cambio significativo ai vertici con l’arrivo di Pierre-Emmanuel Angeloglou come nuovo ceo del brand. Angeloglou, un nome di rilievo nel settore della moda e dei beni di lusso, prenderà il posto di Serge Brunschwig, che ha guidato Fendi per sei anni come amministratore delegato e che ora assumerà nuove responsabilità all’interno del Gruppo LVMH.

L’annuncio segna una tappa importante nella carriera di Angeloglou, che lo scorso 11 marzo aveva assunto il ruolo di direttore generale di LVMH Fashion Group. In questa posizione, ha supervisionato brand prestigiosi come Fendi, Kenzo, Marc Jacobs, Pucci, Stella McCartney, Patou e Off-White, dimostrando una gestione eccellente e una visione strategica innovativa.

Quando la passione incontra la dedizione

La carriera di Angeloglou in LVMH è iniziata nel 2019 come direttore delle missioni strategiche per Louis Vuitton, dove era responsabile della moda e della pelletteria. La sua dedizione e competenza lo hanno portato nel 2022 a diventare vice ceo di Louis Vuitton, ruolo in cui ha supervisionato i prodotti maschili, gli accessori femminili, l’innovazione digitale, la comunicazione e gli eventi della griffe. Inoltre, ha collaborato strettamente con i direttori artistici Virgil Abloh e Pharrell Williams, contribuendo a progetti di grande successo.

Prima di entrare in LVMH, Angeloglou ha trascorso oltre vent’anni presso L’Oréal, dove ha ricoperto il ruolo di direttore generale internazionale del marchio L’Oréal Paris, consolidando ulteriormente la sua esperienza nel settore del lusso e della bellezza. La sua formazione accademica include una laurea alla prestigiosa HEC Paris business school, conseguita nel 1996.

L’arrivo di Angeloglou come ceo segna un nuovo capitolo per Fendi, con grandi aspettative per l’innovazione e la crescita del brand sotto la sua guida. Nel frattempo, Serge Brunschwig, dopo aver dedicato sei anni di leadership a Fendi, si prepara ad affrontare nuove sfide e responsabilità all’interno del Gruppo LVMH, continuando a contribuire al successo del colosso del lusso.