In questo articolo si parla di:

Il brand fiorentino di urban sneaker Moaconcept, già Società Benefit, sta vivendo un nuovo corso all’insegna di un’etica più green e lancia una collezione contemporanea ma dal gusto rètro.

“Il 2024 rappresenta un punto di svolta per Moaconcept”, dichiara il founder e ceo Matteo Tugliani, “che ha trasformato radicalmente la propria identità, grazie a un processo di rebranding. Con le nuove collezioni il brand ha trovato una rinnovata espressione creativa”.

Questo cambiamento ha interessato prodotti, posizionamento, direzione creativa, identità visiva con il logo della M rovesciata, simbolo di slancio verso il futuro e cambiamento positivo. Moaconcept è diventata infatti una Benefit Company, impegnandosi nella responsabilità ambientale e sociale. Come? Riportando circa il 70% della produzione in Italia, valorizzando le competenze artigianali e il made in Italy e riducendo le emissioni di CO2 grazie all’uso di materiali eco-compatibili.

Si è poi impegnato nella riqualificazione di aree urbane e finanziando la ONG We-forest. Nel 2023 ha realizzato il progetto My Own Action, per la raccolta e il riutilizzo di sneaker usate, che ha dato l’opportunità ai clienti di fare la propria “piccola azione” sul tema della sostenibilità.

70’s vibes

La nuova collezione FW 24, s’ispira agli Anni ’70 e ’80 e riflette il rinnovamento dell’azienda toscana. Queste sneaker raccontano una storia, che unisce influenze d’arte contemporanea e quelle della musica psichedelica e disco. Portando chi le indossa in un viaggio sensoriale, attraverso epoche indimenticabili.

New York, Tokyo, Parigi e Copenaghen hanno plasmato una collezione cosmopolita, rivolta a un pubblico sofisticato, capace di apprezzare la fusione tra tradizione e modernità. Ogni scarpa è un pezzo unico, realizzato con materiali pregiati e colori ricercati.

Al centro della collezione le iconiche Club: sneaker urban e Seventies, dal design pulito e minimalista. L’uso del suede conferisce un look vintage e permette una palette dalle tonalità profonde, mantenendo un’anima sportiva.

Le Club, in perfetto equilibrio tra passato e presente, uniscono un design vintage a una costruzione moderna. L’altro modello proposto è l’Hype, una sneaker running versatile, in stile retro-chic, che cattura l’eleganza rilassata degli Anni ’70 ma con suggestioni contemporanee.