In questo articolo si parla di:

Federica Pellegrini è il nuovo volto di Nike Swim. La Divina, a pochi mesi dalla nascita della sua piccola Matilde, è tornata più attiva che mai: in acqua e non solo. Abbiamo incontrato l’ex campionessa di nuoto 35enne,  in occasione dell’evento organizzato da Nike Swim, a bordo vasca della piscina del VIU Hotel di Milano. Abbiamo fatto qualche domanda alla Divina sul suo ingresso nella Nike family. La bellissima e solare campionessa, con il suo nuovo taglio Pixie Cut,  ha ripreso recentemente ad allenarsi, fuori e dentro la vasca e,  “piano piano”, sta tornando in forma dopo il parto, prendendosi  però il giusto tempo. Ecco cosa ci ha raccontato.

Cosa significa per te entrare a far parte della famiglia Nike?

Mi riempie di orgoglio lavorare con un brand come Nike, che ha contribuito a fare la storia dello sport con i suoi prodotti e con i campioni con cui ha collaborato. È sempre una grande responsabilità dover rappresentare un marchio che ha avuto la capacità di diventare qualcosa di più di una semplice azienda di abbigliamento sportivo: vedi il baffo e automaticamente partono mille immagini di spot leggendari oppure sneakers che sono state ai piedi di miti dello sport e di miliardi di persone in tutto il mondo.

Quali sono i valori che vi accomunano e che animano questa collaborazione?

Mi piace l’idea che vogliano portare ispirazione e innovazione ad ogni atleta. Spero anch’io di aver lasciato un segno che possa ispirare le nuove generazioni attraverso l’impegno, la correttezza e lo spirito di sacrificio.

Questa partnership si estende anche al tuo progetto Fede Academy, di cui Nike Swim diventa official supplier per le prossime stagioni. Puoi dirci qualcosa di più?

Si tratta di un importante passo in avanti in un progetto speciale per me e Matteo. Teniamo moltissimo alla nostra “Fede Academy”, che nasce con lo scopo di essere una fucina di giovani campioni. Avere il supporto di Nike Swim ci aiuta a far crescere la nostra Academy fornendo ai nostri piccoli nuotatori tutti gli strumenti per poter performare al meglio e con stile.

Che rapporto hai con la moda fuori e dentro l’acqua?

In acqua, almeno quando gareggiavo, dovevo badare più alla funzionalità che all’estetica. Fuori dall’acqua invece ho sempre avuto una grande passione per la moda. Mi piace variare e passare da outfit super eleganti a cose più sportive, dipende ovviamente dall’occasione. Ho una grande passione per le scarpe, nella mia cabina armadio hanno un posto speciale.

Qual è la tua routine, se ne hai una, per stare bene?

Prendermi cura di me stessa mi fa stare bene. Quando mi allenavo tutti i giorni, ad esempio, dedicavo del tempo alla mia pelle per prevenire i danni delle tante ore passate in piscina con il cloro. Adesso che la mia vita è cambiata, soprattutto negli ultimi mesi con la nascita di Matilde, non dimentico mai di ritagliarmi alcuni spazi per il mio benessere. Essere madre è meraviglioso, ma non bisogna commettere l’errore di trascurare le proprie esigenze di donna.

di Valeria Oneto