In questo articolo si parla di:

“Vogliamo che questo spazio sia capace di parlare da solo delle caratteristiche del brand: dentro ci sono tutti i nostri elementi d’ispirazione alla ricerca dell’essenza vera delle cose e per questo abbiamo cercato le sinergie giuste per unire i legni di deriva ai metalli in stile industriale, le trasparenze dei vetri lucidi e opachi”

Si affianca alla storica sede inaugurata nel 2019 il nuovo showroom firmato RRD – Roberto Ricci Designs. Nel cuore del distretto della moda milanese, in via Tortona 31, sorge uno spazio di 750 metri quadrati si aggiungono ai precedenti 500 per ospitare le collezioni del brand in visione non solo per i clienti italiani, ma anche per quelli stranieri, i buyer e i giornalisti in spazi riservati e appositamente allestiti.

“È un ulteriore passo in avanti verso il consolidamento del marchio in Italia e nell’ottica di internazionalizzazione del brand. Questo secondo showroom in via Tortona sarà infatti una vetrina importante in termini di visibilità e immagine, non solo per i clienti italiani, ma anche per quelli stranieri. Sarà anche il luogo dove conoscerci da vicino, qui sarà possibile toccare con mano le nostre collezioni, comprendere la filosofia del brand e l’alto valore della ricerca che rende così speciale il nostro prodotto”, racconta Roberto Bardini, ceo di RRD.

Sarà inoltre la sede di eventi e presentazioni legate allo sviluppo tecnologico dell’azienda in materia di tessuti, nuovi progetti e live performance che gravitano intorno al mondo della moda e del mare.
Si tratta di un open space su due piani capace di ospitare eventi e allestimenti in continua evoluzione.

“Le nostre collezioni hanno un comune denominatore: capi confortevoli, elastici, quasi plasmabili. La nostra finalità è quella di proporre collezioni che siano un elogio alla libertà estrema del movimento del corpo. Un dinamismo capace di esprimere energia. Vogliamo reinterpretare il concetto di essere liberi di muoversi nello spazio e lo facciamo proponendo la classicità in modo inedito, innovativo”, conclude il ceo.