In questo articolo si parla di:

Quest’anno Woolmark celebra il suo 60esimo anniversario. Sei decenni di certificazione di prodotti di lana di qualità. Per festeggiare questo importante traguardo, il marchio rinnova il suo Programma di Certificazione introducendo anche una nuova certificazione, Recycled Wool, consolidando la lana come fibra per l’abbigliamento più riciclata al mondo.

Dal 1964, il logo Woolmark ha certificato più di sei miliardi di prodotti di lana e per la loro cura, divenendo un simbolo di eccellenza e autenticità. Il Programma di Certificazione Woolmark (Woolmark Certification Program), gestito a livello globale da Woolmark, è lo standard di riferimento per la qualità della lana e fornisce ai consumatori la garanzia di un contenuto di lana di qualità superiore.

Una nuova certificazione: Recycled Wool

Un passo significativo verso la moda sostenibile. La certificazione Recycled Wool sotto la RW-1 Specification garantisce che i prodotti contengano almeno il 20% di lana riciclata, rispettando al contempo i rigorosi standard qualitativi di Woolmark. Questa iniziativa è in linea con le pressioni normative del settore per l’adozione di pratiche più sostenibili. I prodotti possono contenere lana riciclata proveniente sia da fonti pre-consumo, come gli scarti di taglio dei tessuti, sia da fonti post-consumo, come gli indumenti, certificati da standard come il Global Recycled Standard (GRS) e il Recycled Claim Standard (RCS).

“La lana è la fibra per abbigliamento più riciclata al mondo. La nuova certificazione Recycled Wool sostiene il passaggio da un modello di produzione lineare a uno circolare, riducendo i rifiuti e l’inquinamento”, dichiara John Roberts, managing director di The Woolmark Company.

Inoltre, la certificazione Recycled Wool rafforza l’impegno di Woolmark nel promuovere un sistema di moda più sostenibile. Sostenendo lo sviluppo di prodotti naturali più duraturi e di garantita qualità,
Woolmark è in prima linea nella promozione di un sistema di moda circolare che riduce al minimo gli sprechi e massimizza l’efficienza delle risorse.

“La creazione di una certificazione dedicata al riciclato, per promuovere il riutilizzo e la riconversione di questa straordinaria fibra, contribuirà a far progredire l’uso della lana attraverso nuove categorie e a mantenere questa preziosa e rara fibra in circolazione più a lungo”, prosegue John Roberts.

Il programma di certificazione Woolmark comprende abbigliamento, tessuti, filati e prodotti per la casa, con tre loghi principali: Woolmark (100% pura lana vergine), Woolmark Blend (50%-99,9% lana vergine) e Wool Blend (30%-49,9% lana vergine). L’aggiunta della certificazione Recycled Wool rafforza ulteriormente l’impegno di Woolmark per la sostenibilità e l’innovazione.